Archivi della categoria: Scienza

5 x mille

  Anche nella dichiarazione dei redditi 2010 sarà possibile, come per gli anni precedenti, destinare il 5 ‰ dell’IRPEF alle associazioni di volontariato e affini segnando nell’apposito spazio sul Modello 730 o Modello Unico il relativo codice fiscale.   Chi desiderasse devolvere questo importo per il Museo della Sindone – ONLUS deve anche indicare il Codice Fiscale 80064770011.  

Appuntamenti

        Torino, 25 Gennaio 2011   Carissimi Confratelli e Consorelle, il nuovo Anno è appena iniziato, porta con se la memoria della solenne Ostensione della Santa Sindone alla quale ognuno di noi ha dato il suo particolare contributo nel corso del 2010 e dalla quale ha potuto raccogliere copiosi frutti spirituali e sarà caratterizzato da una serie di iniziative che, spero, ci consentiranno … Continua a leggere »

l’archivio Pia

Ultimo in ordine di tempo, è un archivio che pur non avendo grandissime dimensioni, ha una sua peculiarità sia per quanto attiene alla fotografia della Sindone, sia per la fotografia in generale. L’archivio pervenuto alla Confraternita con disposizione testamentaria dei figli di Secondo Pia. Giuseppe e Chiara, mantiene la struttura e le suddivisioni fatte dalla famiglia per la conservazione della preziosa documentazione, e l’impostazione data … Continua a leggere »

l’archivio del CIS

L’ Archivio è formato da due nuclei principali: una parte più piccola costituita dalla documentazione prodotta dai “Cultores Sanctae Sindonis”, il sodalizio di studiosi fondato dalla Confraternita nel 1936, e la parte più consistente dal Centro Internazionale di Sindonologia, nel quale il sodalizio dei Cultores è stato trasformato nel 1959 con decreto del Card. Fossati. L’archivio documenta l’attività dei due sodalizi: una parte amministrativa riguardante … Continua a leggere »

l’archivio della Confraternita

L’archivio della Confraternita del Ss. Sudario manca quasi totalmente della sua parte più antica, dalla fondazione fino al periodo di occupazione francese iniziato nel 1800 e terminato nel 1815, mentre dalla restaurazione ai giorni nostri, pur con qualche inevitabile lacuna, conserva una sua completezza. Occorre precisare che l’archivio antico della Confraternita fu un tutt’uno con l’archivio dello “Spedale dei Pazzarelli”, l’opera più grande da essa … Continua a leggere »

Il percorso per i non vedenti

Il Museo è dotato, in fase sperimentale, di un percorso per non vedenti, frutto della collaborazione con l’Unione Italiana Ciechi – Sezione di Torino. Inoltre è stato pubblicato dall’editore Silvio Zamorani il libro “Toccare la Sindone“, in nero ed in braille, stampato in serigrafia con inchiostro trasparente a rilievo e corredato da un’audiocassetta. È inoltre fruibile un sistema che rende disponibile la Sindone in forma … Continua a leggere »

Supporti multimediali

Il percorso espositivo è supportato da sistemi multimediali che permettono di meglio comprendere tramite un approccio visivo ed auditivo l’evolversi non solo delle ricerche scientifiche, ma soprattutto delle ricerche svolte sull’immagine tramite i sistemi informatici.