Archivi della categoria: Ostensione televisiva in mondovisione: 30 marzo 2013

Testimonianze di malati di fronte alla Sindone

1° Testimonianza: La fede, nell’ora della prova (don Domenico Allemandi)   Sono davanti a te, Gesù. Contemplo l’icona del tuo dolore, che tu hai voluto impressa con il tuo sangue, perché, nel tempo, rimanesse visibile il segno del tuo amore. Il mio sguardo si ferma sul tuo volto: un volto sfigurato dal sangue, che tuttavia emana dolcezza e infonde sollievo al cuore dell’uomo provato dal … Continua a leggere »

Omelia dell’Arcivescovo

 Carissimi fratelli e sorelle,   in questo Sabato Santo in cui tutta la Chiesa si pone davanti al sepolcro del Signore in atteggiamento di silenzio, di preghiera, di meditazione sul mistero della sua morte in croce, abbiamo contemplato la Santa Sindone e ci siamo soffermati sul volto segnato da una profonda sofferenza, sulle mani e i polsi trafitti dai chiodi, sul costato lacerato dalla lancia … Continua a leggere »

Malati e giovani in Duomo

Malati e giovani in duomo per l'ostensione televisva del 30 marzo

Malati e disabili Oggi nel duomo di Torino sono circa 300 tra disabili, malati e accompagnatori: oltre 70 le carrozzine. Provengono da 20 realtà che nella diocesi di Torino operano accanto a chi soffre. Ci saranno, tra gli altri, preti anziani e ammalati ospiti delle Case del Clero, bambini assistiti dall’Ugi, disabili che vivono al Cottolengo; rappresentate anche: CVS, Gruppo Zero, Aisl, Aviph, Amar. Tra … Continua a leggere »

Papa Giovanni Paolo II

Omelia pronunciata nel corso della Celebrazione della Parola e Venerazione della Sindone, il 24 maggio 1998

Carissimi Fratelli e Sorelle!   1. Con lo sguardo rivolto alla Sindone, desidero salutare cordialmente tutti voi, fedeli della Chiesa torinese. Saluto i pellegrini che durante il periodo di questa ostensione vengono da ogni parte del mondo per contemplare uno dei segni più sconvolgenti dell’amore sofferente del Redentore. Entrando nel Duomo, che mostra ancora le ferite prodotte dal terribile incendio di un anno fa, mi … Continua a leggere »