Santa Sindone

sito ufficiale



Nobile Icona   versione testuale
Inno ufficiale della Santa Sindone (cf Omelia di Giovanni Paolo II)


 
1. Nobile icona del Figlio trafitto,
servo obbediente dal Padre esaltato:
mostra le stimmate del suo patire,
denso mistero di morte e d’amore.
 
Rit. Figlio di Dio per noi crocifisso!
Dalla tua croce siamo salvati,
dalle tue piaghe siamo guariti.
 
2. Specchio evangelico della passione
del Redentore che ha dato la vita:
fragile immagine d’ogni soffrire
dona conforto all’umano dolore.
 
3. Velo prezioso che affina lo sguardo
nel contemplare l’Agnello innocente:
egli ha pagato per darci speranza,
per riscattare la nostra esistenza.
 
4. Volto sublime traspare il riposo
del solo Giusto che ha vinto la morte:
splende divina bellezza d’amore
che nella croce redime il morire.
 
5. Bianco sudario di sangue intessuto
svela del corpo il supremo destino:
oltre il sepolcro ed il pianto del mondo
l’uomo è chiamato ad un fine stupendo.
 
6. Segno eloquente del sabato umano
quando la morte consuma il cammino:
nel compimento a promesse divine
l’alba s’annuncia di risurrezione.
 
7. Puro silenzio che attende il risveglio
quando la vita sarà trasformata:
Cristo è la luce che inaugura il giorno
d’ogni creatura che nasce all’eterno.
 
8. Mistica impronta che il cuore sorprende,
solo la fede ne illumina il senso:
ogni credente da Cristo “segnato”
vive con lui nel suo cielo infinito.
 
 
 
Testo di Anna Maria Galliano. Musica del Maestro Massimo Nosetti