Santa Sindone

sito ufficiale



 Santa Sindone » Ostensione 2015 » Volontari » Il mandato dell'Arcivescovo ai 4.500 volontari della Sindone 
Il mandato dell'Arcivescovo ai 4.500 volontari della Sindone   versione testuale
Il 21 marzo al Pala Ruffini


A meno di un mese dall’inizio dell’Ostensione la macchina organizzativa si appresta agli ultimi preparativi. Ruolo centrale, come nelle ultime esposizioni del Telo, sarà svolto dai volontari, le «giacchette viola», che per l’Ostensione 2015 sono oltre 4.500, numero record rispetto alle precedenti ostensioni.
 
L’Arcivescovo e Custode pontificio della Sindone mons. Cesare Nosiglia sabato 21 marzo conferirà il mandato a tutti i volontari dell’Ostensione al Pala Ruffini a Torino.
 
Si sono, infatti, conclusi i corsi di formazione iniziati lo scorso gennaio. I primi quattro incontri di carattere generale sulla Sindone hanno sviluppato le tematiche storiche, scientifiche e pastorali e gli aspetti relativi alla comunicazione; sono intervenuti rispettivamente i Sindonologi Gian Maria Zaccone e Bruno Barberis, il presidente della Commissione diocesana per la Sindone don Roberto Gottardo, il presidente onorario mons. Giuseppe Ghiberti e Marco Bonatti, responsabile della comunicazione dell’Ostensione. L’ultimo incontro si è basato sul servizio specifico in cui i volontari saranno impegnati.
 
«I volontari – evidenzia Lorenzo Ceribelli, responsabile della Segreteria Volontari dell'Ostensione - sono le prime persone che incontrano i pellegrini dopo essere scesi dai bus e all’inizio del percorso di avvicinamento al Duomo, la loro dunque è la prima testimonianza dell’‘Amore più grande’, del dono di sé».
 
I 4.500 volontari saranno suddivisi in gruppi per i diversi servizi nei 67 giorni di Ostensione: al punto accoglienza in viale dei Partigiani, nel percorso, nelle sale di pre-lettura del Telo sindonico, in Duomo, presso la Penitenzieria e la Cappella dell’Adorazione, nelle chiese del centro storico, presso il Museo Diocesano e il Museo della Sindone, a sostegno di malati e disabili e come lettori della preghiera che accompagnerà il tempo di permanenza dei pellegrini davanti alla Sindone.
 
«Ogni turno di servizio – spiega Ceribelli - dura tre ore e mezza, ad ogni volontario viene chiesta la disponibilità di almeno un turno alla settimana, ma in numerosi si sono resi disponibili a coprire più turni alla settimana o al giorno».
 
«Il servizio che svolgeremo – scrive ai volontari don Roberto Gottardo, presidente della Commissione diocesana per la Sindone, nella lettera d’invito alla celebrazione del mandato – non si basa solamente sulla nostra iniziativa e sulle nostre capacità; non agiamo a nome nostro, piuttosto siamo come il volto della Chiesa che è in Torino».
 
Le celebrazione del mandato, presieduta dall’Arcivescovo, si tiene sabato 21 marzo alle 17.30 presso il Palasport del Parco Ruffini (accesso da viale Bistolfi), porteranno il loro saluto, inoltre, il sindaco di Torino Piero Fassino e il vicesindaco Elide Tisi, presidente del Comitato organizzatore dell’Ostensione.
 
Al termine della celebrazione, entro le ore 20, verranno consegnati i Pass e le «giacchette viola», segni di riconoscimento del servizio dei volontari.
Per informazioni: mail volontari2015@sindone.org.