ATTENZIONE

Sessione SCADUTA oppure INESISTENTE occorre effettuare un nuovo login nel sistema di gestione (codice E-SESS-04).

sistema di gestione

Santa Sindone - Papa Francesco pellegrino alla Sindone
Santa Sindone

sito ufficiale



 Santa Sindone » Ostensione 2015 » Il Papa » La visita di Papa Francesco (21-22 giugno 2015) » Papa Francesco pellegrino alla Sindone 
Papa Francesco pellegrino alla Sindone   versione testuale





Il Papa si è trattenuto a lungo in silenzio in contemplazione del Telo. In Duomo, domenica, seconda tappa della sua visita a Torino, papa Francesco ha voluto fermarsi in meditazione di fronte all’icona che – sono le sue parole – “parla al nostro cuore, ci spinge a salire il monte Calvario, a guardare la croce, a immergerci nel silenzio eloquente dell’amore”.

A pregare con lui l’arcivescovo di Torino, mons. Cesare Nosiglia, il cardinale Severino Poletto, arcivescovo emerito di Torino, i vescovi della conferenza episcopale del Piemonte e della Valle d’Aosta, le suore di clausura e i sacerdoti ospiti delle case del clero e della diocesi e ancora il Capitolo dei canonici, la Commissione Sindone, alcuni rappresentanti di Casa Savoia e alcuni parenti del Beato Pier Giorgio Frassati, al cui altare papa Francesco ha pregato. Dopo la contemplazione il Papa ha poggiato con delicatezza la mano sulla teca che contiene la Sindone.

Preghiera di Papa Francesco contemplando il Volto della Sindone
 
Il tuo volto Signore io cerco

Fa’, o Signore, che io possa vederti oggi
nei volti sfigurati, nei corpi sofferenti di ogni tempo,
nelle persone scartate, emarginate e schiacciate
dal peso delle loro croci.
 
Donami, o Signore di contemplare il tuo volto,
presente e nascosto,
nei volti dei miei fratelli e delle mie sorelle.
 
Fa’, o Signore, che sia una tua Icona, la tua Sindone,
per testimoniare agli uomini del nostro tempo,


 
Vedi ancora: