Santa Sindone

sito ufficiale



 Santa Sindone » News e Info » Archivio news » Piccoli pellegrini davanti alla Sindone con Estate Ragazzi 
Piccoli pellegrini davanti alla Sindone con Estate Ragazzi   versione testuale
Nella giornata di mercoledì 17 giugno


Centinaia di ragazzi di varia età hanno visitato oggi la Sindone come tappa di un percorso cattolico di Estate Ragazzi, un iter di crescita e di riflessione anche spirituale senza dimenticare gioco e divertimento, che sono d’obbligo dopo un anno passato sui libri.
I ragazzi dell’Istituto Valsalice, solo per citare un gruppo, hanno iniziato a incontrarsi il 15 di giugno e termineranno tra un mese. La loro settimana tipo prevede mattinate in sede con uscite il pomeriggio e due giornate outdoor, con la visita al parco acquatico ogni giovedì.
Non si tratta comunque di solo divertimento classico o dello svolgimento dei compiti delle vacanze. Questo è un vero e proprio percorso fatto di preghiera e di due momenti di riflessione quotidiani. Come ausilio alla meditazione quest’anno è arrivata la collana di racconti “Go(o)d news bar”, il cui titolo fa leva sul gioco delle parole inglesi Dio e buono. Il laboratorio di lettura è fisicamente collocato presso l’Oratorio Don Bosco di Cascine Vica a Rivoli ma può essere organizzato in qualsiasi sede.
Il “Go(o)d news bar” propone 10 storie, episodi che raccontano di personaggi immaginari positivi come la cuoca Assunta e il cameriere Jean Pierre che si trovano a combattere contro 7 nani che vivono sotto al bar, negli scantinati, ed escono per rovinare la buona esperienza che i ragazzi possono fare nel locale pubblico.
Per comprendere la filosofia dei 10 episodi basta sintetizzare il primo: i nani Sololo ed Idolo inducono, utilizzando una telecamera, due ragazzi a diventare superbi e così Jean Pierre si rivolge al telefono al Crazy Market che invia prontamente quantità di carote, cipolle e scaldamuscolo, che li fa riflettere e abbandonare la superbia.
L’obiettivo dell’Estate Ragazzi cattolica è dunque divertirsi insieme con un’esperienza formativa e costruttiva.

Il messaggio della Sindone ai bambini e ai ragazzi
Le migliaia di bambini e ragazzi che si preparano a salutare papa Francesco domenica 21 in piazza Vittorio e lunedì 22 in piazza Solferino hanno avuto e hanno in questi giorni, anche grazie alle iniziative di Estate Ragazzi, l’occasione di venire in visita alla Sindone accompagnati da animatori, insegnanti e genitori. Tutti hanno potuto vivere con consapevolezza l’esperienza del pellegrinaggio al Sacro Lino grazie alle proposte formative che l’ufficio catechistico della Diocesi di Torino ha messo a disposizione delle parrocchie, dei catechisti e dei docenti di religione. Materiale che è stato utile anche per i momenti di riflessione successivi alla visita al Telo
Si tratta di schede suddivise per fasce di età, a partire dai 7-8 anni fino ai 12 anni, in cui attraverso domande e immagini i bambini vengono guidati alla scoperta del Telo: dall’esame dei segni sul lenzuolo, alla storia di come è giunto a Torino e al suo valore religioso.
Per comprendere il significato della Sindone e dare concretezza al suo messaggio vengono anche suggeriti speciali laboratori in cui i più giovani sono invitati a ritrovare l’immagine della sofferenza e del sacrificio nei volti e nelle azioni delle persone che li circondano.

I gruppi di mercoledì 17 giugno
-84 fedeli della Caritas di Genova, accompagnati dal Vicario Generale Mons. Marco Doldi che guida persone disagiate, senza fissa dimora e con problematiche psicosociali. Dopo la visita Sacro Telo si sono recati al Colle Don Bosco.
-108 bambini da Cardano in provincia di Varese, guidati da don Fabio e accompagnati da genitori e suore.
-40 pellegrini dalla Diocesi di Tempio Pausania – Ampurias, guidati dal  Vescovo S.E. Mons. Sebastiano  Sanguinetti, Segretario della Conferenza Episcopale Sarda e componente della Commissione Episcopale per l'educazione cattolica, la scuola e l'Università.
-150 dalla parrocchia S Biagio e Sebastiano Martiri  di Monguzzo (Como).
-37 dalla parrocchia dalla città polacca di  Konin, accompagnati da padre  Dario.
-40 fedeli dalla parrocchia S. Raffaele Arcangelo  di  Roma, accompagnati da Don Stefano Peri  e  Don Stefano Occelli.
-150 giovani e 50 “over” 50 dell’oratorio di Cardano al Campo  (Varese), guidati da  don Fabio Colombo e don Mauriglio Mazzoleni.
-31 fedeli dalle parrocchie di Notre Dame de Victoire e Notre Dame de Vilnius nell acittà di  BYDGOSZCZ  in Polonia, accompagnati da Padre Venanzio e Padre Rafael. Dopo aver pregato innanzi alla Sindone i pellegrini si recheranno a Lourdes.
-60 pellegrini dalla parrocchia di S. Anna Wiechowice nella città di  OPOLE in Polonia. Lasciata Torino, prima del rientro in Polonia, il gruppo visiterà Milano, Verona e Padova.
-40 fedeli dell’Unità pastorale Valfreddona Nord della diocesi di Lucca, guidati da  don Rodolfo Rossi che ha precisato: «La visita alla Sindone è una grande occasione per fare memoria dell'Amore di Dio per l'umanità tutta e trarne solidi motivi per rinsaldare la nostra fede».
-300 appartenenti alle Parrocchie di S. Ambrogio di Giuliano, Santa Teresa del Gesù Bambino, San Carlo e Madonna della Speranza della Pace della Comunità del Beato Don Carlo Gnocchi di Varese ha pregato innanzi alla Sindone. Dopo il passaggio in Cattedrale i fedeli si recheranno al Santo Volto per la celebrazione della Messa.


 
Vedi ancora: