Santa Sindone

sito ufficiale



 Santa Sindone » Ostensioni » 2010 » Messaggio per la visita di Benedetto XVI 
Messaggio per la visita di Benedetto XVI a Torino   versione testuale

  
Carissimi,
                    avendo avuto ieri, lunedì 26 Ottobre 2009, il dono di essere stato ricevuto in udienza privata dal Santo Padre, sono ora in grado di comunicare a tutta la comunità ecclesiale diocesana e a quanti ricoprono incarichi istituzionali civili nella nostra città e nel territorio provinciale e regionale l’attesa notizia che il Santo Padre Benedetto XVI, mantenendo una promessa fatta ai 7.000 pellegrini torinesi ricevuti in udienza speciale il 2 Giugno dello scorso anno, quando andammo a Roma per concludere l’anno pastorale della “Redditio fidei”, ha deciso che verrà in Visita Pastorale a Torino la Domenica 2 Maggio 2010.
 
     Questa Visita del Papa è collegata con il grande evento dell’Ostensione della Sindone che si svolgerà a Torino dal 10 Aprile al 23 Maggio 2010.
 
     Il programma di massima della giornata prevede questi momenti ufficiali:
     • Come primo atto della Visita Il Santo Padre sosterà in preghiera personale davanti alla Santa Sindone.
     • Ci sarà poi la solenne Concelebrazione eucaristica per tutti i pellegrini in piazza San Giovanni, alla quale seguirà la recita della preghiera dell’Angelus.
     • Nel pomeriggio il Papa incontrerà i giovani al Santo Volto e durante il tragitto farà una breve sosta al Cottolengo per incontrare e benedire gli ospiti della Piccola Casa della Divina Provvidenza.
 
     La giornata che il Santo Padre trascorrerà a Torino sarà per tutti noi un’occasione “unica” per incontrarLo, pregare per Lui e con Lui ed ascoltare il particolare messaggio che Egli porterà alla Chiesa torinese e a tutta la società civile del nostro territorio. Il Papa vorrà soprattutto donare una parola di conforto ai tanti sofferenti in sintonia col tema dell’Ostensione della Sindone “Passio Christi, Passio hominis”. Inoltre, nello spirito della sua ultima enciclica “Caritas in veritate”, esprimerà incoraggiamento e speranza a quanti stanno trepidando per un posto di lavoro in questa città, da sempre considerata “Città del lavoro e dell’industria”, che però in questo momento sente più che altrove le conseguenze di una crisi vasta e prolungata oltre ogni aspettativa.
 
     Sono sicuro di interpretare il sentimento generale nell’esprimere la mia sincera riconoscenza a Sua Santità perché la sua Visita sarà per la nostra città e diocesi un dono straordinario del suo cuore di Padre e pertanto invito tutti ad elevare fin d’ora fervide preghiere al Signore e alla Vergine Consolata per la sua Persona e per il suo impegnativo Ministero. Lo accoglieremo con grande affetto ed entusiasmo e questo sarà per Lui sostegno e conforto per continuare a lungo ad offrirci la bella testimonianza della sua fede e della sua grande saggezza con cui sta guidando la Chiesa, diventando così anche per tutto il mondo un punto di riferimento di primaria importanza per la difesa dei valori fondamentali di tutta l’umanità.
 
     Rimanendo in gioiosa attesa di vivere con frutto questa Visita Pastorale del Santo Padre, dobbiamo impegnarci con sincerità per non sciupare la speciale occasione di grazia che questo evento sarà per tutti noi in quanto darà nuovo slancio al cammino spirituale e pastorale delle nostre comunità cristiane e infonderà speranza e fiducia a tutti, a cominciare dalle tante persone provate dalla povertà e da ogni tipo di sofferenza fisica e morale.
 
Torino, 27 Ottobre 2009
 
Severino Card. Poletto
    Arcivescovo di Torino